cambio vita, me ne vado a vivere in campagna

Vi ricordate la pubblicità del Mulino Bianco? Ecco questo era il mio sogno. Volevo una casa immersa nel verde lontano dal rumore della strada, tanti animali  e un tavolo in mezzo al prato dove pranzare con la mia famiglia. Ci è voluto tanto, ma poi anche questo sogno si è avverato.

Un anno fa finalmente abbiamo trovato la casa dei nostri sogni e abbiamo abbandonato la città per sempre. Finalmente avevo un giardino abbastanza grande per fare un orto, per tenere dei cani e tanti altri animali.

Volevo creare i presupposti per vivere in modo più sano ed ecologico: produrre la frutta e la verdura necessaria alla mia famiglia, avere sempre le uova fresche, fare il pane e la pasta in casa e perché no, anche il formaggio ( ci sarebbero poi un paio di altre cosette che prima o poi vorrei fare, ad esempio il miele :), ma con due bambini piccoli per adesso mi devo trattenere ). Infine volevo riuscire ad adattare la casa in modo da non dovere pagare più bollette.

 

questa è la storia di come stiamo realizzando il nostro sogno…

8 thoughts on “cambio vita, me ne vado a vivere in campagna

  1. amo molto la natura, i miei genitori hanno molto spazio e io spesso porto Viola da loro per trascorrere momenti che in casa o in città sono consapevole non si possano vivere.Anche io sogno un orto, delle galline per le uova, una compagna per Otto, le marmellate ma nonostante questo, per tutta una serie di motivi che magari un dì ti raccontero’, sembrerebbe che ci si debba trasferire in città. E questa cosa mi eccita e mi agita allo stesso tempo. Non so se mai questo accadrà ma io me lo auguro perchè potrebbe essere la mia salvezza; diversamente non so come andrà a finire. Un saluto e buona domenica!

    • sara il said:

      nelle tue parole cìè un po di tristezza o mi sbaglio? poi non è detto che in città non si trovi qualcosa con un fazzoletto di giardino! magari non tieni le galline ma puoi sempre farti un orticello… Ho vissuto sette 10 anni in pieno centro storico perchè volevo prima essere nel mezzo della ‘vita’ studentesca e poi quando è nato gio per le comodità che offre la città. sinceramente queste a volte mancano perchè cmq i bambini devono andare a scuola, vogliono fare delle attività sportive, vedere altri bimbi e noi mamma abbiamo bisogno di fare la spesa…poi io lavoro ancora in centro :( .qui dove abito non c’è niente. Abbiamo fatto la nostra scelta, ma abbiamo dovuto aspettare il momento giusto anche noi.
      Mi fa tanto piacere che mi scrivi! grazie
      buona notte.

  2. in effetti è un periodo così. Definirlo triste non direi, diciamo che non ho tempo per intristirmi ma sai com’è…. è sempre tutto così imprevedibile….
    Io abito in campagna e per ogni cosa devo prendere la macchina e mi pesa moltissimo. Vorrei scendere e andare a bere un caffe, fare un po’ di vita sociale, più che altro guardarmi un po’ in giro, sogno di portare Viola a scuola in bicicletta, tra il brusio della città e andare a prenderla senza stare in giro mezza giornata. Va bhè Sara, sarà quel che Dio vorrà. Ora son qui e non so altro. Quando accadrà qualcosa sarò la persona più felice del mondo, diversamente chissà. Ciao a presto e fa piacere anche a me sentirti. Mi piace questa cosa, di non sapere niente di te e pensare di sapere tanto.

  3. sara il said:

    è il bello di questa amicizia…sembra di conoscerti da sempre…tu non hai idea di come ti capisco! noi abbiamo rinunciato a questi agi per amore dei bimbi. abbiamo pensato che per loro sarebbe stato meglio vivere in mezzo al verde tra orizzonti senza fine e circondati da animali, in un posto dove possono uscire con la bici senza paura di essere investiti e dove possono fare tutto il baccano che vogliono. A loro non mancano quelle comodità…a me si. un pò…più che altro come dici tu, mi manca la possibilità di avere un pò di vita sociale, incontrare qualche amica o andare a nuoto, poi da poco per motivi di lavoro il mjio compagno manca dalla mattina presto fino a sera. spesso mi sento un po sola. però sono contenta di questa scelta…forse sarei stata sola anche in città, qui ho la mia casa e i miei animali,i miei fiori.

  4. sara il said:

    Ciao tesoro! Mi sembri piena di entusiasmo e ti sento molto felice della tua scelta..questo non può che farmi piacere onestamente.
    Sarebbe bellissimo se un pomeriggio, magari una domenica della prossima settimana o quella successiva potessimo incontrarci con i bambini da te o da me per una merenda insieme (ovviamente se venissi io ti porterei una bella crostata bio fatta con le sacrosante manine..:-) ) condivido gli argomenti che tratti sul blog e mi piacerebbe approfondire di persona, inoltre ti chiederei consigli e, nel caso in cui decidessi di commercializzare, anche solo tra amici, i prodotti del tuo orto io sarei la prima cliente fidata!! Anche per le uova eventualmente..
    Io vivo a Corteolona e non è lontano da te..ti lascio il mio cell e ci sentiamo 347 9790437 un bacione a tutti anche ai coniglietti !

  5. Hai realizzato un sogno che è anche il mio. Chissà che, prima o poi, anche per me verrà fuori dal cassetto.
    Piacere davvero d’averti incontrata, a presto!

  6. Ho seguito il link dal commento che mi hai lasciato Sara, e… ma che bella avventura! Piacere di conoscerti, davvero. Credo proprio che abbiamo tanto in comune… anche noi stiamo sistemando finalmente una casa in campagna tutta nostra, e ne parliamo qui: http://www.villavillacolle.it
    Ti leggerò ben bene a ritroso nei prossimi giorni,
    son già certa che sarà un piacere!
    a presto, Gloria