come nasce il mio diario…

La mia vita è totalmente caotica: un continuo inseguire il tempo investita dai continui impegni e doveri: Alzati e corri subito che la pupa già strilla, colazione ai due monellini e ai cari animali domestici , e per me non importa. Poi via in macchina (forse non mi sono nemmeno lavata la faccia), poi di corsa in ufficio, poi di corsa un boccone e a casa. A questo punto stile Mission Impossible cronometro i secondi da assegnare a lavare, stirare , preparare cena e interminabili piccole cose da fare prima che i cuccioli rientrino in azione. A volte semplicemente vado in tilt: momenti di certi giorni nei quali non riesco a connettere ne fare ne pensare e il tempo se n’è andato. Essere mamma, casalinga, moglie e lavoratrice e ogni tanto ancora donna non è un compito facile ( lo sappiamo tutte!) ma il fatto è che ogni giorno brucia via senza che io mi sia fermata un attimo a pensare ..a riordinare le idee. Mi sento dimenticata e anche un pò vuota. Eccomi qua a scrivere per questo un diario nel quale non solo voglio raccontare le avventure della mia famigliola, ma voglio fermare i pensieri che mi bazzicano in testa, incastonarli per bene nelle parole, cosi non mi scapperanno…li ricucirò insieme pezzettino alla volta come pezzi di una fotografia, il mio autoscatto.

I commenti sono chiusi.