il mare nel cuore

Ed eccoci tornati dal mare, dopo due settimane indimenticabili!

E’ la prima volta che posso dire che ci siamo veramente divertiti tutti, me compresa!

Il mare mi ha sempre stregata , fin da quando ero una bambina, e ancora oggi, spesso, quando non riesco a prendere sonno, chiudo gli occhi e immagino di trovarmi seduta in riva al mare. Il suo profumo, il dolce movimento dell’acqua e la sua immensità invadono il mio cuore e lo innondano di pace.

Vivere il mare con i bambini è ancora più emozionante! la spiaggia si trasforma in mondi perduti fatti di vulcani fumanti, castelli stregati e vascelli vichinghi. Inizia un’avventura. Mille esseri strani aspettano di essere scoperti , anemoni, pomodori di mare, granchietti, eleganti meduse e timide bavose che si nascondono tra il muschio marino. Torno bambina, con il cuore impazzito e l’adrenalina nel sangue sospesa tra una roccia e il blu scintillante prima di sparire tra mille spruzzi, armata di maschera, alla ricerca di qualche tesoro marino.

Ogni cosa che ci porta il mare ci racconta una storia e la spiaggia diventa un libro da sfogliare.

Noi lo abbiamo vissuto così, straiati nella sabbia bagnata, con il sale nei capelli. Ci siamo fatti baciare dalle onde e abbiamo ascoltato le loro storie. Di sera ci siamo persi nel mare di stelle alla ricerca di pianeti sconosciuti e cavalcando le comete, per poi addormentarci abbracciati con il dolce canto delle cicale. Le giornate si sono fermate e il tempo era cosa degli altri.

– Mamma, ma il mare è vivo?

– si , tesoro, è un gigante buono.

– Mamma, il sig Mare mi mancherà molto.

– anche a me.

 

One thought on “il mare nel cuore