Leggimelo ancora!

Mostri, principesse addormentate e sirene innamorate, Zanna Bianca, Cuore…chi non si ricorda qual il libro più amato da bambino? Ognuno di noi ne aveva uno ed e facile riconoscerlo tra gli scatoloni dei ricordi, perchè quel libro sarà il più strapazzato di tutti.

Io ad esempio adoravo un librone pesante che avevano regalato a mia mamma, “le favole di Andersen”(in tedesco). Me lo portavo pure nel letto. ‘mamma leggiamo questo, ancora, dai’ dicevo a mia mamma. Ciò che amavo in quelle pagine erano soprattutto i disegni delicati che rappresentavano le principesse. Io volevo essere come loro.

E’ buffo pensarci e ritrovarsi improvvisamente seduti su una poltrona tenendo tra le braccia il nostro bambino che ti chiede: Leggimelo ancora! ancora una volta…!

Libri di cavalieri, 20 mila leghe sotto i mari, mezzi da cantiere e per finire le avventure di dei super eroi. Sono questi i libri che affascinano mio figlio più grande. (Cosa piaccia a mia figlia, a parte fare disastri, è ancora un enigma per me…comunque appena  lo scopro ve ne parlerò!)

Lui adora farsi leggere le storie e sfogliare libri di ogni genere ( anche quelli di biochimica di mio marito!). Li maneggia con cura, come un archeologo sfoglia vecchi manoscritti. Lui li ama. I libri suono il suo piccolo tesoro.Ce n’è uno, però, tutto rintoppato con nastro adesivo per non cadere in mille pezzi, con le pagine giallastre e stropicciate come se avesse 50 anni: LA casa dei Barbapapà.

Lo leggiamo almeno una volta al giorno da quasi 3 anni, ma lui non si stufa mai di riascoltare questa storia..Lo spaventano e lo affascinano allo stesso tempo le ruspe, cosi grandi e forti e così distruttive e minacciose, come potrebbe essere un mostro o un lupo cattivo per un altro bimbo. Sono loro i cattivi che gli fanno provare nel cuore ansia e paura, distruggendo la casa in cui si vive, la casa che forse per un bambino è metafora di sicurezza.Insieme, però, i Barbapà si ribellano e combattono e infine vincono, con semplici palle di plastina, scacciando le ruspe distruttrici per sempre. La loro casa è salva e finalmente possono vivere come sognano.Ci sono libri che colpiscono particolarmente i bambini, forse per la storia, forse per le immagini. Amano riascoltarle innumerevoli volte e risfogliarli in continuazione. MA perchè?

‘leggi ancola mamma. ancola…!’ e allora ormai la storia la so a memoria, ma ogni volta la racconto con piccoli particolari diversi, cambiando le parole o le intonazioni, giusto per divertimento.

-No mamma, non c’è scritto così. leggi ancola.bene.

Lo conoscono anche loro a memoria, ma amano riascoltare le parole, nella stessa sequenza.

Rodari dice che riconoscere le parole da loro sicurezza. E’ come se potessero avere il pieno controllo del mondo che tanto li spaventa proprio grazie alla parole.

Voi che dite? partecipate anche voi all’iniziativa QUALE è IL LIBRO PIU’ AMATO DAL TUO BAMBINO?

Quel che devi fare è lasciare un commento pertinente a questo post o a quello degli altri due blog citati o, se preferisci, puoi parlarne su un tuo post senza dimenticarti di farcelo sapere comunque con un commento.

Decidi tu se farlo qui sul diariodellamamma.it o sul blog di  mammazen.it, o di Violacreativa.it a noi tre non fa differenza.

Ecco, di seguito,  il banner che puoi pubblicare sul tuo blog.

Vai a vedere cosa scrivono MAMMAZEN  E  VIOLACREATIVA

2 thoughts on “Leggimelo ancora!

  1. Non l’avevo mica visto sai???? Mi dicevo, ma quando lo pubblica? Ed eccolo qui, sono contenta che questa iniziativa sia decollata insieme a te e a mammazen. Chi l’avrebbe detto? Un caro saluto a tutti voi, gallo e topolino compresi…. Io ho un Grillo che mi urla per casa. Tocca che lo ascolto! Notte