quando il gallo cantò

Io amo la campagna, amo il canto degli uccellini e il quaqua delle papere. Mi piace ascoltare il coccodè indaffarato delle galline e iL CRACRA dei corvi. Amo anche il suono delle campane del paese. Insomma per chi viene dalla città come me, in confronto agli schiamazzi notturni degli ubriachi, le sirene dell’ambulanza e i clacson assordanti dei nevrotici, questi rumori sono musica per il cuore!

ma ragazze questo gallo non lo sopporto più!

Gli ho parlato, ma non è servito a niente.

I galli dovrebbero cantare solo all’alba  e quando cambia il tempo, ma questo signorino canta sempre. Dico proprio sempre, di notte e di giorno! Ora i casi sono due: o gli tiro il collo e trovo velocemente un rimedio alternativo. Così ho fatto una ricerca su internet.

Ebbene, non ci crederete, ma ho trovato un articolo del Giornale che parla di una causa legale tra vicini di casa scatenata da un povero gallo canterino.

Questo gallo infatti, sfasato come il mio,  si esibiva in gorgheggi foneticamente letali in piena notte, causando notti insonne ai poveri vicini del proprietario che hanno deciso di fargli causa chiedendo 150mila euro di risarcimento danni ( notti insonni). 150mila euro???!??!?! (roba da matti!) . Quindi, appunto vista la somma delicata, sono state fatte diverse ricerche per capire perchè questo galletto cantasse tutta notte.

Alla fine della scrupolosa indagine è risultato che c’è un lampione piantato giusto di fronte al pollaio e che è questa luce artificiale che inganna il gallo, sballando il suo fuso orario. Per lui quel lampione è l’alba.

Galletto assolto.

mhm…pensandoci anche noi abbiamo la luce accesa tutta notte sul cortile. Proverò quindi a chiudere le galline e il gallo nella casetta del pollaio oscurando anche la finestrella e incrocio le dita.

Si accettano scommesse e suggerimenti ( anche ricette sfiziose nel caso il pollice giri verso il basso :)  scherzo…non potrei mai…)

One thought on “quando il gallo cantò

  1. tenta questa strada della luce sul cortile, diversamente trasferiscilo, portalo al mercato e lo vendi; oppure ho un’idea, regalalo ai tuoi vicini …. magari si rilassano. Intanto spero che se spegni la luce succede qsa di buono perchè è troppo bello, soprattutto ora con quegli occhialini…..