una serata romantica…

Non c’è Memole, non c’è il babbo… Che si fa?

Ci passiamo una serata  insieme, io e te, mio piccolo Archimede…un giorno speciale!

E così è stato.

Siamo andati in piscina di sera, con la vasca illuminata e tutta per noi. Già, perché alle 7 di sera nella piscina dei bimbi non c’è nessuno!!  Fuori si accendono lentamente i lampioni e dietro alle vetrate si dipinge il cielo di rosso e arancione. L’acqua è calda e noi due ci dondoliamo su un materasso, giochiamo, ridiamo e ci coccoliamo…

Sono le 8 e il pancino comincia a brontolare. Ci asciughiamo velocemente. E’ il momento della cenetta, solo io e lui, a lume di candela, in pizzeria!

Non è tanto quello che abbiamo fatto, ma l’avere dedicato un momento solo a lui che è stato speciale. Noi siamo sempre tutti uniti, mamma, papà, sorellina e fratellino. In questo modo loro due devono sempre condividere ogni cosa, ogni esperienza e anche l’attenzione di mamma e papà. Sempre.

Io sono convinta che non sia giusto. I bambini, come noi adulti, hanno bisogno di un loro spazio ogni tanto e anche di momenti di attenzione esclusiva, complicità assoluta con mamma o papà per confidarsi, condividere qualcosa chè è loro e basta, senza intrusi nè compromessi.

Il fatto è che mi sono sempre sentita in colpa al pensiero di escludere uno dei due bambini, anche se solo per qualche ora, e quindi non l’ho mai fatto.

E voi che dite? È giusto tenerli sempre insieme? O è giusto che ci ritagliamo dei momenti da dedicare solo a uno di loro?

4 thoughts on “una serata romantica…

  1. Bhè, credo che sia giusto. Ogni tanto è giusto. Vedo mia sorella. Di figli ne ha tre e oltretutto con età ultradifferenti. 16-11-3 e, in questo caso, temo sia pure doveroso che ogni tanto se li coccoli uno a uno (se glie la fa). Diversamente i figli cercheranno altrove i loro spazi. Vorranno evadere prima dal nucleo familiare. La mia umile risposta è “mi sa di sì”…… NB E con una mamma gnocca come te, Archimede ha diritto alla cenetta a lume di candela. Beso tesoro, a lunedi! (E Memole? Riempila di bacissimi!)

    • grazie mille per avermidato della’ gnocca’! , ma qui lo gnocco era lui! con la sua camicia e i suoi occhialini da professore :) !memole è tornata..mi ha abbracciata ma quando ha visto Archimedino si è dimenticata subito di me! lei stravede per lui!

  2. Hai superrrrrr ragione… anch’io penso che questi momenti speciali siano i bei ricordi che si conservano nel cuore….. e che in effetti il momento di calma per parlare sia necessario…forse é un po’difficile da ritagliare tra i mille impegni…ma mi hai ispirata e mi hai fatto riflettere!!!! Brava Sara:)

    • il problema sta nel ritagliarli… io ci riesco molto raramente epurtroppo mi rendo conto che lo faccio più con lui che con lei…